Argento e non Argento

Soltanto la presenza del titolo e del marchio di identificazione del produttore garantiscono l’oggetto in argento contemporaneo.
Quindi non lasciatevi ingannare da altri marchi.

Arg. 1000: marchio non legale: metallo argentato galvanicamente.

Arg. 800: marchio non legale: metallo argentato galvanicamente.

Argentone: lega di rame, zinco, nichelio, argentata galvicamente (lega Christofle).

Bilaminato: sottilissima lastra di argento applicata su un supporto di metallo comune ed erroneamente ed illegalmente punzonato con una “R” e con i punzoni del titolo e del fabbricante.
Su tali oggetti è consentita l’apposizione del simbolo chimico del metallo prezioso (Ag), l’indicazione del peso in grammi seguita dalla lettera “g” e la sigla del produttore non confondibile con il marchio di identificazione dei metalli preziosi. Questi oggetti non possono essere chiamati “argenti” o “argenteria”.

Deposito Galvanico: oggetti di sostanze non metalliche rivestite galvanicamente d’argento. Devono portare soltanto un marchio ottogonale contenete la dicitura DG, il simbolo del metallo prezioso (Ag o Au), l’indicazione del peso del metallo prezioso seguito dalla lettera “g” e la sigla del produttore non confondibile con il marchio d’identificazione.
Questi oggetti non possono essere chiamati “argenti”o “argenteria”.

Old Sheffield: lastra di rame racchiusa tra due sottili lastre di argento mediante laminazione.

Sheffield: ottone nichelato e argentato galvanicamente.

Silverplate: ottone nichelato e argentato galvanicamente.

WhatsApp Image 2021-10-14 at 15.27.28.jpeg
WhatsApp Image 2021-10-14 at 15.27.28 (1).jpeg